domenica 28 febbraio 2016

Nailympion, in gara le manicure più belle del mondo


Ci sono le classiche French, i gel, ma anche le decorazioni più bizzarre e complicate, in pratica vere e proprie sculture da indossare sulle mani. Non tutte sono portabili ma, si sa, la creatività non conosce confini ed è sicuramente giusto così. Tutto questo e molto altro si è visto nei giorni scorsi a Roma, in occasione di Nailympion, una vera e propria Olimpiade di nail art e di manicure, il contest che ha messo in gara i migliori nail artist del mondo, pronti a sfidarsi a colpi di limetta e pennello.
La quarta edizione della kermesse, che quest’anno ha cambiato il suo nome da Nailympics in Nailympion, ha ospitato migliaia di concorrenti provenienti dall’Italia e da oltre 50 paesi stranieri, oltre a un numero molto nutrito di curiosi, appassionati e veterani della nail art. Pigmalione di questa fascinosa competizione è come sempre Antonio Sacripante, nail artist di fama mondiale, presente nei più importanti backstage delle sfilate di Milano e New York. Il contest costituisce per tanti talenti emergenti una ghiotta occasione per farsi conoscere, per mettere alla prova le proprie capacità, per apprendere tecniche nuove e mostrare contemporaneamente l’expertise acquisita.
I concorrenti si sono sfidati in gare articolate per categorie: la divisione Studenti ha visto in gara gli iscritti alle scuole di estetica; i Novice sono invece i professionisti alla loro prima presenza in un contest; i Veterani sono professionisti che hanno già partecipato a competizioni nazionali o internazionali; i Masters, invece sono i professionisti che hanno vinto contest nazionali o internazionali; Infine nella categoria Team si sono sfidate squadre composte da 3 a 6 persone. Tra i vincitori del contest segnaliamo i nomi di Milena Malinowska 1° posto Fashion Design soak-off gel manicure; Marco di Puppo 3° posto mix media box division 2 e Alessandro Di Puppo 1° posto pedicure tip Art
Anche in questa edizione le gare tradizionali in acrilico e gel sono state alla base del confronto tecnico, ma ci sono state anche gare di “Fashion Design Soak Off Gel manicure”, di “Nail art Embellishment”, dedicata al tema “Holiday”; la gara di “Design Sculptured Nails” in cui gli artisti sono stati chiamati a creare unghie con design dalla forma ovale e non più a punta, e infine la gare di Tip Box. 

Meringhe alla panna con gelato, banane al caramello


Ingredienti

4 meringhe fresche di pasticceria,
2 dl di panna fresca,
160 g di gelato alla crema,
160 g di gelato di nocciola,
125 g di cioccolato amaro,
4 banane mignon,
40 g di nocciole,
5 cucchiai di zucchero,
poco latte,
sciroppo di acero,
burro.

Preparazione

MONTA la panna e conservala al fresco. Versa lo zucchero in una casseruola, coprilo con 100 g d'acqua, metti sul fuoco e fai caramellare senza mai mescolare finché avrà assunto un colore biondo.
TRASFERISCI subito il fondo della casseruola in acqua molto fredda per bloccare la cottura. Proteggendoti le mani con guanti da forno aggiungi con cautela 4 cucchiai di acqua calda facendo attenzione al caramello che tenderà a schizzare. Mescola energicamente finché il caramello sarà omogeneo e conservalo in un bagnomaria tiepido.
SCIOGLI il cioccolato in un bagnomaria bollente, incorpora 15 g di burro, mezza cucchiaio di sciroppo di acero, 1 cucchiaio di latte e togli dal fuoco. Distribuisci nei piatti le meringhe spezzate in due, aggiungi 1 cucchiaio di panna e i due tipi di gelato. Aggiungi le banane affettate e bagnale con il caramello. Termina con la glassa di cioccolato, una spolverizzata di nocciole tagliate a lamelle e servi subito il dolce.

Sorbetto di anguria alla cannella


Ingredienti

1/4 di anguria (circa 1 kg)
50 g di zucchero
1 albume
1 limone non trattato
1 cucchiaino di cannella in polvere
2 rametti di erba limoncina o di menta o di melissa

Preparazione

1 Prepara l'anguria. Lava e asciuga la buccia dell'anguria. Ricava con un coltello affilato 4 fettine sottili che possano entrare all'interno di un grande bicchiere da long drink. Con la punta di un coltellino elimina i semi e disponi le fettine in frigorifero. Elimina la buccia dell'anguria rimasta, taglia la polpa a pezzettoni, elimina i semi e frullala al mixer con 1/2 cucchiaino di cannella e 3-4 foglioline di erba limoncina, menta o melissa.
2 Fai il sorbetto. Fai sciogliere in un pentolino lo zucchero con 5-6 cucchiai di acqua e la scorza del limone a listarelle.
Lascia raffreddare lo sciroppo, elimina la scorza e uniscilo all'anguria frullata con l'albume. Frulla ancora, versa il composto nella gelatiera e segui le istruzioni dell'apparecchio.
3 Completa e servi. Disponi le fettine di anguria preparate in grandi bicchieri da long drink. Suddividi il sorbetto accanto alle fettine di anguria, aiutandoti con un porzionatore da gelato. Guarnisci con qualche fogliolina di erba limoncina o menta, spolverizza con la cannella in polvere rimasta e servi subito.

Pollo freddo con lingua e patate


Ingredienti

mezzo pollo arrosto freddo
il cuore di un sedano bianco
100 g di lingua salmistrata in una fetta
olio extravergine d'oliva
400 g di patatine novelle già lessate
6 gherigli di noce
100 g di insalatina novella
qualche rametto di timo
mezzo limone
50 g di crostini pronti
sale

Preparazione

1 Lavate il sedano e tagliatelo a bastoncini sottili; riducete la lingua salmistrata a dadini; spezzettate i gherigli di noce.
2 Eliminate la pelle, le ossa e le eventuali cartilagini del pollo, tagliate il petto a fettine sottili e il resto a bastoncini. Spremete il limone, unite un cucchiaio di foglioline di timo, una presa di sale, 4 cucchiai d'olio ed emulsionate il tutto.
3 Sistemate le patate su un piatto di portata con i crostini, il pollo, i dadini di lingua, i gherigli di noce, il sedano e l'insalatina. Condite con la salsina preparata e servite.

Roast beef al sale in insalata


Ingredienti

600 g di controfiletto di manzo
3 uova
300 g di pomodorini pizzutelli
300 g di soncino
1 grosso rametto di rosmarino
2 kg di sale grosso
sale fino
pepe
Per la salsa
2 uova
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
il succo di 1 limone

Preparazione

1) Tritate finemente gli aghi di rosmarino, mescolateli al sale grosso e spruzzateli con acqua fredda. Stendete uno strato alto circa 2 cm di sale aromatizzato in una pirofila con i bordi alti, adagiatevi la carne e copritela completamente con il sale rimasto. 2) Lasciate cuocere per 20 minuti in forno preriscaldato a 220 C°, liberate il roast beef dalla crosta di sale eliminandone ogni residuo; lasciatelo raffreddare. Affettatelo sottilmente, quindi tagliatelo a striscioline.
3) Fate rassodare le uova lessandole per 8 minuti a partire dal bollore, fatele raffreddare, sgusciatele e tagliatele a spicchi. Lavate i pomodorini, tagliateli a metà, privateli dei semi e tagliateli a spicchi, pulite l'insalata, privandola delle foglie sciupate e delle radichette, ma lasciandola intera, poi lavatela e asciugatela.
4) Riunite questi ingredienti in un'insalatiera, salate e profumate con pepe macinato al momento, aggiungete i filetti di roast beef e mescolate.
5) Preparate la salsa facendo rassodare le uova lessandole per 8 minuti, schiacciate i tuorli con la forchetta (potrete usare gli albumi per un'altra preparazione) e amalgamateli con l'olio extravergine e il succo di limone. Condite l'insalata e servite. 

Spiedini di tacchino alle acciughe


Ingredienti

600 g di fesa di tacchino a fettine 
250 g di pomodori 
30 g di filetti di acciuga sott'olio 
50 g di parmigiano reggiano a scaglie 
50 g spinacini novelli 
uno spicchio di aglio 
mezzo bicchiere di vino bianco 
un rametto di rosmarino 
mezzo limone 
un cucchiaino di pasta di acciughe 
olio 
sale, pepe

Preparazione

1) Disponete le fettine di tacchino tra due fogli di carta da forno e battetele con il pestacarne in modo da assottigliarle e allargarle un po'. Quindi eliminate il foglio superiore.
2) Distribuite sulla carne i filetti di acciuga spezzettati, il parmigiano e gli spinacini lavati. Arrotolate le fettine, rifilatele lungo i bordi con la forbice, tagliatele a tronchetti e infilate gli involtini ottenuti su spiedi di legno.
3) Scaldate un filo d'olio con l'aglio e il rosmarino in un tegame antiaderente e rosolatevi gli spiedini. Sfumate con il vino, lasciatelo evaporare,regolate di sale, coprite e proseguite la cottura per 10 minuti. Intanto emulsionate la pasta di acciughe con il succo del limone, 4 cucchiai di olio e un pizzico di pepe. Lavate i pomodori, affettateli, irrorateli con il condimento preparato e serviteli con gli spiedini.

mercoledì 24 febbraio 2016

L'obesità può ridurre fino a 8 anni le aspettative di vita


«L'obesità può ridurre fino a 8 anni le aspettative di vita»: a sostenerlo è un'analisi dei dati del National Health and Nutrition Examination Survey realizzata da alcuni ricercatori canadesi della McGill University, e riportata dal sito In a Bottle (www.inabottle.it).  
L'indagine, che ha raggruppato informazioni su oltre 4mila persone, «ha fatto luce su quanto i chili in eccesso nel tempo diano un contributo importante sulle aspettative di vita e ha stimato che, se chi è fortemente obeso può arrivare a perdere fino a 8 anni di vita, coloro che ne soffrono non in maniera importante potrebbero perderne fino a 6». I ricercatori hanno inoltre stabilito che esiste un rapporto tra l'età e il peso: «Più un individuo è giovane e più pesa, maggiore è il rischio legato alla sua salute con un aumento del rischio di sviluppare malattie cardiache e diabete di tipo 2».  
Gli esperti sottolineano infine che «quello che mangiamo e che beviamo è alla base della nostra salute. Spesso - conclude In a Bottle - viene prestata poca attenzione all'idratazione e a quello che si beve, e non si considera che le bevande, fatta eccezione per l'acqua, contengono calorie. Non a caso alla base della piramide alimentare ci sono 8 bicchieri d'acqua, elemento che aiuta l'organismo a regolare l'assunzione del cibo e a svolgere tutte le principali funzioni metaboliche». 

lunedì 22 febbraio 2016

Dewy, per un make up effetto rugiada


Basta trucco opaco o estremamente lucido, ora la tendenza ci vuole fresche e naturali, come se avessimo dormito in un bosco, tra elfi, fate e brina recente.
Passavamo ore ad incipriare ogni angolo del nostro viso per scongiurare i punti lucidi che facevano tanto sciatte, poi abbiamo imparato ad illuminarci, anche se i prodotti creavano un aspetto eccentrico, anche bello, ma poco naturale. Ed eccoci arrivare dalle nuove tendenze l’effetto Dewy, che arriva direttamente dall’oriente, per essere belle come principesse bagnate dalla rugiada del mattino.
Ebbene sì, avete capito bene. Immaginiamo le foglie illuminate dai primi raggi dell’alba, ancora fresche e umide, così deve essere la nostra pelle.

Ma come fare?

IDRATANTE: Innanzi tutto, applichiamo la nostra consueta crema idratante sul viso facendo una leggera pressione con le mani in modo che assorba bene. La pelle ha bisogno come prima cosa di essere nutrita, rimpolpata.

INTENSIFICATORE DI LUMINOSITA’: Poi mettiamo un intensificatore di luminosità, abbinato al fondotinta, come una semplice crema idratante per ottenere un impalpabile effetto radioso o, infine, tamponandone una piccola quantità nei punti più alti del viso così da enfatizzare i volumi del volto.

CORRETTORE: Tappa importante di questo make up è il correttore: applichiamolo sotto gli occhi per ridare freschezza allo sguardo e per coprire segni e imperfezioni sul resto del viso.

FONDOTINTA: Dopo aver camuffato le imperfezioni, è tempo di dare al viso un colorito uniforme e omogeneo grazie a fondotinta o creme colorate. Cercate di scegliere prodotti dalla texture leggera, non troppo coprenti, perché l’effetto deve essere naturale.

domenica 14 febbraio 2016

Vi siete appena lasciati? Ecco i due rimedi contro la depressione da San Valentino

San Valentino può essere una giornata di stress e tristezza per chi è appena uscito da una relazione, ma l'imperativo è reagire e tra le cure più importanti ci sono gli amici e lo sport. Parola della psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente di Eurodap, Associazione  europea per il disturbo da attacchi di panico.   
"Alla fine di una storia molto spesso segue un momento di tensione, tristezza e rabbia - spiega Vinciguerra - riuscire  a voltare pagina potrebbe risultare complicato anche per chi ha preso la decisione di lasciare l'altro. La fine di una storia, inoltre, comporta la difficoltà nel mantenere le amicizie in comune, nel cercare di non frequentare gli stessi posti e nell'aprirsi a un'altra relazione".  Gli antidoti però ci sono, tenendo presente che "l'amore crea nel cervello una vera e propria dipendenza, come una droga, quindi interrompere improvvisamente l'assunzione potrebbe causare uno stato di astinenza e che la rottura di una relazione può generare una vera e propria ossessione per il partner a livello neurofisiologico".
Non è tutto. "Incanalare le proprie emozioni negative ed investirle facendo sport aiuta il processo di guarigione. L'attività fisica aumenta la produzione di endorfine", rileva Vinciguerra, secondo cui "è importante anche permettere agli amici di starci vicino. Organizzando serate piacevoli dove l'imperativo è divertirsi ed è vietato parlare di ex".  
Fondamentale poi è ricordare che spesso "tendiamo a sopravvalutare il dolore che la rottura ci crea e a sottovalutare la nostra capacità di fronteggiarla".  

giovedì 11 febbraio 2016

Caduta dei capelli, ecco come contrastarla e prevenirla con metodi naturali

Problemi di caduta di capelli? Le cause possono essere molteplici: dal cambio di stagione, allo stress, da alcune condizioni fisiologiche fino anche ad alcune malattie.  
In generale non bisogna mai sottovalutare la caduta dei capelli e per stabilire se è dovuta a fattori fisiologici o se magari c'è dietro altro basta fare un test, il tricogramma.  L'alopecia, infatti, è stata sempre attribuita solo agli uomini mentre capita spesso che ne soffrano anche le donne anche se, la perdita dei capelli nelle donne, procede in maniera diversa rispetto agli uomini.  
Per limitare la caduta dei capelli si può procedere a rimedi fai da te al 100% naturali. Un ottimo alleato sono i semi di fieno greco insieme all'avocado, l'olio d'oliva , l'aloe vera e il rosmarino che possono essere utilizzati in polpa o in essenza con impacchi apploicati direttamente sui capelli.  
Anche l'alimentazione è importante contro la caduta dei capelli. 
Per avere capelli forti e resistenti è importante assumere proteine come uova e pollame, ma anche cibi ricchi di ferro come i broccoli.   
In generale basta anche seguire delle semplici precauzioni come limitare l'uso della piastra e usare prodotti delicati. 

sabato 6 febbraio 2016

Il segreto per fargli perdere la testa? Love Potion di Tata Harper


Il vostro sogno per San Valentino è conquistare il ragazzo che ogni volta che lo vedete vi fa battere il cuore? Oggi tutto ciò non è più una cosa così impossibile, basta usare qualche “piccola astuzia”, una di queste è catturarlo con un potente aroma che lo streghi senza scampo e lo faccia letteralmente cadere ai vostri piedi. Non ci credete? Leggete quanto segue…
Si tratta di una miscela aromatica di 10 dei più potenti oli essenziali afrodisiaci al mondo per aumentare la sensualità, stimolare i sensi, e ispirare un immediato senso di fiducia e bellezza.
Cosa c’è di meglio per festeggiare la giornata dedicata all’amore? “Love Potion” firmato Tata Harper, un fluido aromaterapico che aiuta a focalizzare l’energia del corpo e della mente sui sentimenti dell’affetto e dell’amore, aumentando l’attrattività.
A base di oli essenziali di Davana, Gelsomino, Arancio, Ylang Ylang, Legno di Sandalo, Petalo di Violetta, Rosa, Incenso, Pompelmo e Cedro dell’Atlante, “Love Potion” attrarrà l’affetto del mondo intorno a voi.
Utilizzare “Love Potion” è semplice: per aumentare la sensualità e ispirare fiducia e bellezza, applicare la pozione su polsi, lati del collo e sul cuore. Per un effetto immediato, scaldare tra i palmi delle mani qualche goccia di Love Potion e respirare profondamente.
Durante i momenti di passione e intimità, applicatelo sulla parte superiore dell’addome e lungo le cosce, e massaggiate la pelle.
Quello che potrebbe accadere, non possiamo dirlo ma possiamo solo immaginarlo… non ci resta che augurarvi, buon San Valentino!

#Capelli: Mermicorn, e ti trasformi in una sirena!


Mermicorn, e ti trasformi in una sirena: la tendenza capelli vuole i colpi di sole di ghiaccio
Non è un look per le timide, tinta bianca e punte glaciali per evocare la creatura metà donna metà pesce da cui prende il nome!
Le pazze tendenze in fatto di capelli non accennano a volersi fermare e dagli Stati Uniti è arrivata una moda che farà andare in visibilio le amanti del fantasy. In questi anni infatti, i capelli ne hanno visti di tutti i colori, nel vero senso della parola. Dai capelli color arcobaleno, al cherry bombre, il broux o all’effetto manga non ci siamo fermate un attimo e abbiamo fatto lavorare il nostro parrucchiere. Ora però, è il tempo del mermicorn.
Non vi spaventate però, questo strano nome non è altro che il mix di “mermaid” (sirena) e “unicorn” (unicorno) e che, nella realtà, si traduce in capelli con punte sporcate di bianco. Ebbene sì, il colore non colore per eccellenza torna protagonista negli hair trend illuminando le chiome con punte e striature white che creano un effetto “glaciale”, quasi etereo.
Insomma, una sorta di shatush che si va a mischiare alle classiche meches, ma sui toni del bianco latte, come il manto candido degli unicorni e i capelli delle bellissime sirene dell’Isola che non c’è.
Questo nuovo look su Instagram sta prendendo piede giorno dopo giorno: una delle prime a postare foto di questo processo è stata KL Christoffersen, hair-stylist del Michigan col suo profilo @mermicornhair.
La “lavorazione” infatti, è tutta particolare. A quanto pare infatti, i capelli vengono letteralmente dipinti dopo essere stati stesi su un tavolo e sono tante le ragazze che in America hanno voluto provarlo postando poi i risultati su Instagram. Può sembrare una tendenza un po’ estrema ma potrebbe essere un buon modo di illuminare e scaldare l’inverno glaciale.